Alcune anticipazioni su Reason 5

 

 

Dr. Octo Rex

La prima novità riguarda il successore del vecchio Dr. Rex. Il nuovo strumento permette di caricare fino ad 8 files REX contemporaneamente, permettendo nuove sperimentazioni, cambi rapidi, modalità avanzate di modifica su ogni singola fettina di loop, creare gruppi alternati di loops e così via.

 

Kong Drum Designer

Il nuovo Drum Designer di Reason non è il solito modulo di batterie. Al suo interno è possibile trovare un sampler, una sezione di sintesi dedicata per ogni pezzo della batteria, un drumpad, una sezione di modellazione fisica dedicata per grancasse, rullanti e tom, ed un REX player. Come se non bastasse ci hanno aggiunto anche una sezione di generatori e svariati effetti, dai semplici EQ, ai modulatori e riverberi. Insomma, un nuovo piccolo mostro da affiancare ad un setup già abbondante.

 

Neptune

Neptune è un nuovo modulo che permette di fare pitch-shifting in maniera estremamente accurata e sensibile. Pensato per aggiustare le stonature dei cantanti poco professionali, in realtà può essere usato su qualunque fonte sonora all'interno di Reason, con la possibilità di usarlo anche come sintetizzatore vocale mediante una tastiera MIDI.

 

Blocks

I blocks nascono per rendere ancora più intuitivo il lavoro del compositore sul sequencer, in quanto permettono di suddividere la canzone in blocchi come farebbe un compositore vecchio tipo, dalle strutture di tipo AABAA e così via, alle semplici alternanze riff/ritornello, ai pattern musicali più complessi. Il tutto aggiungendo una semplice barra nella parte alta del sequencer.

 

Live Sampling

La funzionalità forse più a lungo desiderata in Reason era senza dubbio l'ingresso audio. In Reason 5 si va avanti rispolverando la vecchia arte di campionare i suoni, quando i campionatori non erano dei semplici riproduttori di librerie infinite di files sonori, ma erano anche strumenti che permettevano di catturare le performances reali dei musicisti. La nuova versione di Reason permette di usare ogni sampler del programms (da NN-XT al Kong Drum Designer) per campionare suoni reali attraverso il microfono collegato, immagazzinando ogni campione nel file della canzone stessa.

Le anticipazioni non si fermano qui, ma continuano sulla home page del sito Propellerhead. State in campana, Reason 5 e Record 1.5 sono vicini. 

Re: Alcune anticipazioni su Reason 5

mmm... è una mia opinione personalissima, ma visti i software attuali mi sembra molto "strano" dover girare il rack di Reason e collegare i cavetti virtuali ai vari dispositivi per ottenere qualcosa che ho in mente. Operazione molto "romantica", ma alla lunga noiosa...

Ho da anni la demo nel Mac (lo uso solo per sperimentare e...perdere tempo:-), devo ringraziare gli inventori di Reason per la chiarezza dei manuali (anche in italiano), ma rimane un programma che sicuramente non fa per me...ripeto, opinione personale e sicuramente a molti piace tanto...

Anche Record mi sembra "strano" alla stessa maniera. Per esempio è molto discutibile la chiusura ai vari AU o VST di terze parti

Re: Alcune anticipazioni su Reason 5

io confido nel gruppo piu figo del mondo:

DYNAMiCS  Group

Re: Alcune anticipazioni su Reason 5

Già, condivido ciò cjhe ha detto Valerio, però è grazie a Reason (versione 2 all'epoca) e i suoi collegamenti manuali che quando mi sono trovato a dovere collegare le prime madnate, i primi return, i primi bus di apparecchiatura hardware non ho avuto problemi nel farlo.

Re: Alcune anticipazioni su Reason 5

uso Reason da quando è uscito e mi sono trovato sempre benissimo!

vuoi che ormai lo conosco come le mie tasche, vuoi perchè da quando c'è Combinator, sento sempre meno la mancanza di compatibilità VST, ora che c'è anche la funzione di campionamento e visti i nuovi strumenti -Kong su tutti- per me è il massimo!

avere una pseudo Akai MPC in Reason è grandioso!

se implementassero anche il Midi OUT per sincronizzare e e registrare strumenti esterni, potrei anche smettere di usare Logic, visto che lo uso per quello e le tracce audio...

Re: Alcune anticipazioni su Reason 5

QUOTO da valerio il 30 maggio, 2010 - 22:20.mmm... è una mia opinione personalissima, ma visti i software attuali mi sembra molto "strano" dover girare il rack di Reason e collegare i cavetti virtuali ai vari dispositivi per ottenere qualcosa che ho in mente. Operazione molto "romantica", ma alla lunga noiosa...

___________________________________________________________________________

 

Mai più strano dell'enviroment di Logic. Ho impiegato mesi a cablarlo ad hoc.

Reason non serve neanche girarlo, basta linkare lo strumento nuovo, nella posizione dove deve interagire.

I cavetti virtuali, sono uno strumento utile anche per scolarizzare chi non ha mai avuto a che fare con her klotz. 

Re: Alcune anticipazioni su Reason 5

infatti: Reason vale già tutti i suoi soldi solo per lo scopo didattico...è una "nave scuola" niente male!

Thor è un synth meraviglioso e il "vecchio" Subtractor è sempre un gran bel synth!

sarà bello adesso che i sampler sono sampler a tutti gli effetti e non solo dei player, campionare a destra e manca e usare il materiale come forme d'onda da filtrare e modificare!

la nuova funzione sampler con il relativo tool per tagliare e loopare le waveforms, è entusiasmante!

sarà un salto indietro negli anni 80...

Re: Alcune anticipazioni su Reason 5

Ritengo che invece software come questo hanno la stessa importanza che hanno altri come logic , cubase , live ecc . per cui approvo il fatto che ci sia una evoluzione con upgrade con l'avanzare degli anni. Non uso questo software in particolare ma conosco alcuni che non ne potrebbero fare senza pur conoscendo l'enorme vastità di programmi alternativi.

A quelli che invece non comprendono che ci sia ancora gente che utilizza questo come altri software che non siano magari Logic , rivolgo semplicemente una domanda : - Non rinnovassero piu' Logic (o il software prediletto) vi mettereste certo a studiare qualche alternativa ma , quanto bene prendereste questo cambiamento?

Non dimentichiamo che ci sono anche delle librerie (refills) stupende che vedo utilizzate da miei colleghi e ne sono pure entusiasti.

il fatto di avere poi i collegamenti rappresentati da dei simpatici cavetti "oscillanti" (anche se non e' lunico modo per linkare) e' molto intuitivo e ritengo a volte costruttivo .

Insomma per me , lunga vita a Reason !

Re: Alcune anticipazioni su Reason 5

il mio commento non era negativo, ho scritto due volte che è solo una mia opinione personale e pure che ho imparato molto da reason. Il manuale è uno dei pochi fatto bene e in italiano! Solo che come ho detto non fa per me. Non mi permetterei mai di dire che sbaglia chi lo usa :-)

Re: Alcune anticipazioni su Reason 5

l'inica cosa di Reason che non ho potuto mai sopportare, è la dimensione del rack e quindi dell'arrange!

Ma perchè farlo così stiminzita?!?

Se la facevano tuttoschermo sarebbe tutt'un'altra cosa!!

Sarebbe carino pure su uno schermo da 19" da piazzare su di un rack fisico! :)°

Re: Alcune anticipazioni su Reason 5

Ciao... avrei bisogno di un'informazione... come devo fare per impostare l'audio input su reason e su record? Ho provato sia con la scheda audio del compurer che con una esterna ma non me lo trova...