Audreio, ovvero concatenazione audio tra dispositivi iOS, wireless


 
Audreio è un'app che permette lo streaming audio wireless non compresso tra dispositivi iOS, e apre una nuova era per l'utilizzo di iCosi nell'audio. In pratica trasforma un insieme di dispositivi iOS in un sistema modulare con collegamenti audio wireless, dove si sceglie l'input tra un'app IAA compatibile presente nel dispositivo (spiluccandola da queste) oppure un dispositivo iOS presente nel network WiFi, e l'output nello stesso modo, concatenando due o più dispositivi.

 

Le possibilità sono infinite: un esempio ultraclassico e conservatore è un synth in un iPad che passa in un filtro in un iPhone che viene registrato da un ulteriore iPad, ma il meglio arriva quando si concatenano le app audio di iOS più peculiari, originali e interattive, che non hanno omologhi in OS X o altri ambienti (e ce ne sono tante) — e poi si può registrare l'output finale in una DAW nel modo classico. Tra l'altro la natura modulare del sistema permette anche l'interazione di più persone che controllino ciascuna un dispositivo iOS, che tra l'altro possono stare anche a una certa distanza, perfino in locali diversi: basta che i dispositivi siano nello stesso network WiFi.

 

La latenza sembra bassissima, ma al momento mi sono limitato a provare «solo» tre dispositivi in catena, e sicuramente collegarne molti nello stesso network comporterebbe problemi di flusso eccessivo. L'inizio sembra promettente... e presto vi saprò dire se la cosa è troppo bella per essere vera ;-)

 

Re: Audreio, ovvero concatenazione audio tra dispositivi iOS

E' una notiziona davvero. Grazie per questa tua presentazione.

 

L'unico freno, ma solo per me, è dato dal fatto che avendo io un'iPad1 e un iMac middle 2010 sono purtroppo tagliato fuori da questa ricca opportunità di far dialogare tra loro la iFamily, per cosi dire. Ovvero iPad, iPhone e iMac (e anche iPod se lo avessi mai avuto).

 

Unico limite (probabilmente temporaneo): la "ricettività erga omnes" delle opportunità che Audreio elargisce felicemente.

 

Credo che solo chi sa cosa si può fare musicalmente parlando con un iPad è in grado di far proprio Audreio e ciò che esso  rappresenta  in termini di operatività, proiettando le proprie esigenze sull'interattività degli iCosi e dunque espandendo concretamente le proprie possibilità creative. 

 

tempo al tempo e mi doterò anche io di una nuova iFamily ... (non vedo l'ora !)