Scheda audio condivisa-utopia irraggiungibile?

Ciao a tutti,

Volevo condividere una questione, non so se addirittura definirlo sogno o utopia...

è da un po' che penso sarebbe la cosa più bella del mondo se esistesse il modo di condividere la stessa scheda audio firewire da due o più computers...

Immaginate di avere due computers collegati alle due firewire, per esempio, di una MOTU Ultralite, e di poterne gestire indipendentemente le entrate e le uscite contemporaneamente sui due computer...

Si aprirebbe un mondo enorme di possibilità,

Da ignorante in campo di protocolli firewire e roba da ingegneri mi domandavo: le limitazioni tecniche che impedirebbero la situazione su descitta sorgerebbero già da limitazioni che riguardano la Firewire come formato o da altre questioni strutturali hardware o si potrebbe aggirare la questione contando su programmazione di drivers speciali o qualcosa del genere?

Sarebbe fantastico se si potesse fare ciò, non pensate?  Se qualcuno dovesse anche solo ipotizzare una possibilità lo faccia sapere!:-)

 

Ok, adesso potete insultarmi.

ciao

Danio

Re: Scheda audio condivisa-utopia irraggiungibile?

Beh in teoria tutto è possibile, ma non vedo a cosa possa servire avere un'interfaccia audio collegata a 2 computer contemporaneamente...

-----
Se abbiamo un animale in casa, è più intelligente di qualunque computer. [Steve Wozniak]

Re: Scheda audio condivisa-utopia irraggiungibile?

sarebbe una comodità solo per il cavo...ma come dice giustamente frapox, a cosa servirebbe??
:-)

 

---
Giuliano Michelini
Musimac staff

Re: Scheda audio condivisa-utopia irraggiungibile?

Economia.  Intanto ad avere meno roba, dato che le schede audio costano (motivazione banale, ma nemmeno troppo)

Poi: io mi immagino una situazione live, dove faccio girare , che so, reason su un computer e lo faccio uscire sulle uscite 1-2-3-4 della Motu in rewire su Digital performer, mentre su un secondo computer vado con una bella patch di MAX/MSP sulle stesse  uscite e un'altra sulle uscite 5-6. Mentre per esempio potremmo mandare i due Mic alle patch di MAX su secondo computer, e alle uscite Main Out un mix di tutto che vanno al solito cameraman RAI che all'ultimo momento ti chiede delle uscite audio....  :-)

Oppure con una qualsiasi DAW, un computer gestisce metra tracce e l'altro l'altra metà, il tutto uscendo da un'unica scheda..

Il vantaggio sarebbe intanto portarsi in giro meno cose, in più sarebbe tutto in clock unico.

Sarebbe possibile aggiungere computer che gestiscono roba diversa in base alle necessità. Non so, mi affascina molto l'idea di girare con una MOTU e due portatili. Sarebbe come avere un unico sistema multi CPU modulare...

Un po' come un concetto di Rewire hardware esteso misto a quello del Logic Node.

 

bho, era un'idea (troppo stupida??? non so, a me farebbe molto comodo)

ciaociao

Danio

 

 

 

Re: Scheda audio condivisa-utopia irraggiungibile?

Anche a me farebbe molto comodo sono pienamente daccordo con te

..siamo due stupidi ?   :D

Re: Scheda audio condivisa-utopia irraggiungibile?

temo che la situazione ipotizzata sia abbastanza inverosimile...

 

te lo immagini che succederebbe se i due computer collegati impostassero frequenze di campionamento diverse??? :-D

 

ciao!

Re: Scheda audio condivisa-utopia irraggiungibile?

...in due no ma in tre si! mi ci metto anch'io :-)

http://www.myspace.com/zwsband http://www.zws.it/

Re: Scheda audio condivisa-utopia irraggiungibile?

Il motivo "per fare economia" ovviamente è valido, ma proprio per questo, visto che le aziende hanno come scopo di massimizzare i loro guardagni, loro hanno il probema opposto, cioè come vendere più pezzi possibili. Quindi già se ci fermiamo a questo, appare evidente che un'implementazione del genere non verrà mai fatta.

La situazione live che tu descrivi - secondo me non molto chiaramente - è una situazione piuttosto inusuale, ma non per questo non valida. Certo, in una situazione simile, potrebbe tornarti comodo avere una scheda condivisa per 2 PC.

In studio, invece, e nell'ottica di un sistema multi-CPU modulare, avere una scheda audio condivisa è perfettamente inutile, perchè esistono dei sistemi di load balancing (vedi Logic node) che consentono di distribuire i calcoli su più macchina, basta averle in rete gigabit.

L'ultima frase non l'ho capita per nulla.

Tra l'altro, la potenza messa a disposizione dai computer di oggi, fa si che non serva avere più di un computer per live. Il rewire, poi, pensa al resto (cioè a far comunicare più programmi operativi, come Reason e un sequencer).

-----

Se abbiamo un animale in casa, è più intelligente di qualunque computer. [Steve Wozniak]

Re: Scheda audio condivisa-utopia irraggiungibile?

...PS: se l'operatore rai che ti chiede la linea é cineoperatore (chiediglielo prima) sappi che guadagna quanto cinque metalmeccanici, e quindi potrebbe anche arrivare un po' prima a "sudarsi" il suo servizio; senza malizia, naturalmente  ;+)#

Re: Scheda audio condivisa-utopia irraggiungibile?

Dopo anni, aggiornamenti che confermano: non eravamo gli unici a trovare utile questa cosa di collegare due computer a un'unica interfaccia audio.
http://www.iconnectivity.com/products/au...
(il setup dei video infatti é quello che avevo in mente allora)

...quindi in piú si conferma che sono almeno 7 anni avanti! :-D
D.

 

Re: Scheda audio condivisa-utopia irraggiungibile?

io ho fatto tempo fa un esperimento

con il mio macbook pro 13" i5, ho collegato, usando il belkin thunderbolt dock, tre schede firewire, una sul convertitore Lynx, 16 I/O, una m-audio profire lightbridge 32 ingressi, una metric halo 2882 per altri 18 in, e su hard disk tra interni ed esterni (non avevo ancora messo l'ssd, che detto così sà di dietalmide dell'acido lisergico) registrato usando pro tools, digital performer, tracks live e il software della metric tutte le tracce che avevo a disposizione

tutto andava.

la domanda da perfetto niubbio quale sono io allora è: perchè se posso fare tutto ciò con un pc devo dividere del lavoro tra due pc?

KaroldExit

;-)#

Re: Scheda audio condivisa-utopia irraggiungibile?

Perché non si vive solo di registrazione! :-D
D.

Re: Scheda audio condivisa-utopia irraggiungibile?

Dopo anni, aggiornamenti che confermano: non eravamo gli unici a trovare utile questa cosa di collegare due computer a un'unica interfaccia audio.
http://www.iconnectivity.com/products/au...

 

Interessante, grazie della segnalazione.

 

In effetti bisogna considerare che in certe situazioni avere ridondanza è essenziale, per esempio dal vivo o nel broadcast. Ci sono già soluzioni che consentono la ridondanza totale, basate su reti audio. Per esempio, i protocolli Dante, o Cobranet, danno la possibilità di mettere in rete più dispositivi (mixer, recorder, computer). Ma, ovviamente, siamo su budget molto più importanti.

 

PS. com'è evidente in 7 anni si cresce e si cambia idea, come il mio post sopra dimostra, per fortuna :)